Ingegneria e architettura: il futuro è “integrato”

La crisi che investito il settore delle costruzioni si può combattere con un radicale cambio di metodo da parte dei professionisti: serve un approccio multidisciplinare, molto diffuso all’estero, ma poco praticato nel nostro Paese, che metta a frutto figure professionali diverse e competenze che vanno dall’architettura all’ingegneria, dall’impiantistica al diritto urbanistico, in modo tale da offrire un unico interlocutore al cliente, ottimizzando la capacità di individuare soluzioni su misura e contribuendo al contenimento dei costi, al giorno d’oggi fondamentale per restare a galla nel mercato.

Su questo approccio si basa l’attività di ME Studio Società di Ingegneria, realtà torinese guidata dall’architetto Mauro Esposito assieme all’ingegner Cristian Clemencic e l’architetto Fulvio Vola. ” Ho iniziato la mia attività in forma individuale all’inizio degli anni ’90”, racconta Mauro Esposito, “specializzandomi principalmente in progettazione impiantistica e nella prevenzione incendi, per poi sviluppare l’attività di progettazione in campo architettonico, strutturale e urbanistico nel campo dell’edilizia privata e pubblica, nei settori residenziale, scolastico, terziario, produttivo e commerciale.

ME Studio Società di Ingegneria, nata nel 2004, è oggi una realtà che si avvale di 30 tra dipendenti e collaboratori, oltre ai tre soci fondatori, e che tratta ogni tipologia di progettazione su tutto il territorio italiano e in alcuni Paesi esteri. Grazie alle svariate competenze professionali acquisite e maturate nel tempo, oggi ME Studio è una struttura integrata in grado di seguire il processo progettuale edilizio nella sua interezza, dall’idea progettuale alle pratiche autorizzative urbanistiche e comunali, alla redazione di tutti gli elaborati esecutivi di cantiere, fino alla direzione lavori. Dal 22/02/2007 tutti i processi progettuali sono stati certificati dalla SICIV mediante la certificazione ISO 9001.”

msadmin